Rinascita

“Dalla sanguinosa battaglia riposa stanco il corpo, sulle placide acque riemerge vittorioso, libero, dall’abbraccio della lenta morte che giace ormai sul fondo, sepolta e vinta.

Si schiudono con fatica le ciglia, gocce ostili strisciano lente sullo zigomo, se le riprendono finalmente gli abissi.

Trovano rifugio le braccia tra le pieghe che smuovono la superficie e sfiorano le dita l’incolto campo del color del grano. Volano via chicchi d’oro nascosti sul terriccio. Leggeri, al confine dall’oscuro varco. E il sole all’alba di un nuovo giorno, sorge.

Tiepidi raggi s’insinuano tenui tra le giovani onde,

E s’insinuano, dolci, in un battito.”

C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...