Akame 48 waterfalls

a pinecone story akame 48 waterfalls

Un luogo suggestivo, immerso nella fitta vegetazione giapponese, abitato in passato da gigantesche salamandre ora “preservate” nel piccolo museo all’ingresso del parco naturale. Le 48 cascate di Akame non sono solo un luogo da visitare a prova di pandemia, ma una piccola perla preziosa nella prefettura di Mie, in un cammino di circa due ore a seconda del passo, accompagnati da centinaia di piccole libellule le cui ali riflettono la luce dei fortunati raggi di sole che riescono a farsi spazio tra le fronde di imponenti alberi.

Il percorso da seguire è chiaro, sono presenti diversi punti di sosta, telefoni di emergenza che mettono in contatto direttamente con lo staff all’ingresso e alcune tavole informative sulla vegetazione del luogo. Attenzione, non ci sono distributori d’acqua lungo il percorso, e per questo vi consiglio di portare con voi una bella scorta.

Come arrivare.

Giunti alla stazione di Akameguchi, sulla linea Kintetsu, sulla sinistra trovate la fermata del bus che in circa 10 minuti vi porterà all’ingresso del parco. Attenzione, il bus non passa tutti i giorni, in particolare non nel weekend. Se dovesse capitarvi, tranquilli, vi aspettano 4 chilometri di camminata, ma non disperate, potreste incontrare qualche cervo lungo la via, come è accaduto a me, un viale di alberi meraviglioso, un fiume sul lato sinistro e, a un certo punto, un villaggio con “abitanti” piuttosto fuori dal comune.

Quante cascate avete visitato nel corso della vostra vita? Io cinquanta in soli due giorni!

Per visualizzare al meglio le foto, cliccate sulla prima e poi sulla freccia verso destra nell’interfaccia che compare

Cristina

Pubblicato da

Sono nata in Sardegna nel 1995. Armata della mia Olivetti Lettera 25 e di una vecchia Fujifilm analogica, mi appassiono fin da piccola di scrittura e fotografia. Sono laureata in Scienze politiche, Relazioni internazionali e Diritti umani. Nel 2018 mi trasferisco e studio in Polonia presso il Centre for European Studies della Jagiellonian University di Cracovia. Dal 2019 vivo in Giappone e studio presso la Graduate School of Law della Kobe University. Mi occupo di diritto costituzionale e diritti umani, su The Bottom up di politica estera del Centro-Est Europa e Asia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...