Flowing conscience

Un testo scritto il 22 gennaio 2013 e pubblicato sul mio vecchio blog. Fatemi sapere con un commento che ne pensate di questo flusso di coscienza della mini me. Divenne torrente, molecola e legame, vita, anima, rinascita. Volse uno sguardo perso a quegli occhi che la riportavano in superficie, tra fiere spighe di grano e […]

Continua a leggere

Vortici

Confusi vortici, fra le viscere, Si snodano con impeto altero. S’aggrovigliano pei fili d’una mente dubbiosa, e s’impigliano fra grate, e s’annodano a filamenti, che l’affliggono stanca. Ho scritto questa poesia il 18 ottobre 2012. Tanti ricordi sono legati a queste parole, lunghe ore passate a guardare lo schermo, a dar voce a quei pensieri […]

Continua a leggere

Sinapsi in poliestere

Seduta sul pavimento, con la schiena ricurva vicino al letto, scribacchia qualche nota ai margini di una pagina logora, quasi parafrasando le parole della sera prima, rigettate sul foglio e accartocciate con rabbia subito dopo. Rievoca gli anni adolescenziali, di emozioni che sgorgano impazienti, di grafite che solca, violenta, cellulosa impastata, da stracciare e riscrivere […]

Continua a leggere

20 minuti

kyoto in solitudine

Le porte stanno per aprirsi e noi, come maratoneti carichi di ansia, zaino in spalla e sudore sulla fronte, siamo pronti a volare verso la fermata del bus che ci porterà alle 48 cascate di Akame, nella prefettura di Mie (per intenderci, a circa 2 ore da Osaka). Quasi come se un vecchio coach giapponese […]

Continua a leggere