I colori dell’insonnia

Conobbi la fotografia a 7 anni. Iniziai con la vecchia Fujifilm analogica che rubavo a mio padre, immortalando nuraghi, pozzi sacri, dolmen e natura incontaminata durante le gite con la classe. Portavo poche cose con me, degli snack, dell’acqua e l’immancabile Fujifilm, ancora funzionante, che tenevo rigorosamente attorno al collo. Scattavo foto alle tholos, alle […]

Continua a leggere

Febbre da Giappone

Care pigne, Febbre da Giappone. Così la chiama un caro amico conosciuto nella terra del Sol Levante. Quando me ne parlò, di fronte a un bicchiere di umeshu* ghiacciato, pensai fosse una di quelle affermazioni che si fanno per riempire gli spazi vuoti tra una conversazione e l’altra, e mai avrei immaginato che avrei ricordato […]

Continua a leggere

Flowing conscience

Un testo scritto il 22 gennaio 2013 e pubblicato sul mio vecchio blog. Fatemi sapere con un commento che ne pensate di questo flusso di coscienza della mini me. Divenne torrente, molecola e legame, vita, anima, rinascita. Volse uno sguardo perso a quegli occhi che la riportavano in superficie, tra fiere spighe di grano e […]

Continua a leggere

Vortici

Confusi vortici, fra le viscere, Si snodano con impeto altero. S’aggrovigliano pei fili d’una mente dubbiosa, e s’impigliano fra grate, e s’annodano a filamenti, che l’affliggono stanca. Ho scritto questa poesia il 18 ottobre 2012. Tanti ricordi sono legati a queste parole, lunghe ore passate a guardare lo schermo, a dar voce a quei pensieri […]

Continua a leggere

Kyoto in solitudine

Kyoto in solitudine Cristina Piga

Due settimane fa ho avuto l’occasione di fare un piccolo viaggio a Kyoto, ad Arashiyama quartiere a nord-ovest della città. Si trova a circa un’ora e mezzo da Kobe (stazione di Sannomiya, hankyu), e basta fare cambio a Juso (Osaka), di solito binario 5, per arrivare a destinazione, in tutto circa 7 euro di biglietto. […]

Continua a leggere

E t’amo

Mia vita,bianca t’accasciai miei piedi, riponi,misera, la vita.E t’amo, e t’amo. Mia vita,roseo il ventreal mio corpo riponi,Misera, Scarna,Morta. E t’amo, e t’amo. Cristina Piga Se sei vittima di violenza psicologica, fisica o sessuale, chiama il 1522, è gratuito, attivo h24.

Continua a leggere

Quella sottile linea nera

Tra sinapsi e slanci creativi s’insinua l’immagine di un uomo che sorride timidamente. Tiene le mani in tasca, gioca con il filtro per tabacco, mangiucchiato dal tempo. Nervoso si passa le dita tra i capelli rossi, ispidi, disordinati. Accende una sigaretta, tiene il ritmo a tempo di orologio. Aspetta che lei esca. Minuta, dai capelli […]

Continua a leggere