Flowing conscience

Un testo scritto il 22 gennaio 2013 e pubblicato sul mio vecchio blog. Fatemi sapere con un commento che ne pensate di questo flusso di coscienza della mini me. Divenne torrente, molecola e legame, vita, anima, rinascita. Volse uno sguardo perso a quegli occhi che la riportavano in superficie, tra fiere spighe di grano e […]

Continua a leggere

Vortici

Ho scritto questa poesia il 18 ottobre 2012. Tanti ricordi sono legati a queste parole, lunghe ore passate a guardare lo schermo, a dar voce a quei pensieri che effettivamente trovano espressione in questi versi. Cristina

Continua a leggere

Kyoto in solitudine

Kyoto in solitudine Cristina Piga

Due settimane fa ho avuto l’occasione di fare un piccolo viaggio a Kyoto, ad Arashiyama quartiere a nord-ovest della città. Si trova a circa un’ora e mezzo da Kobe (stazione di Sannomiya, hankyu), e basta fare cambio a Juso (Osaka), di solito binario 5, per arrivare a destinazione, in tutto circa 7 euro di biglietto. […]

Continua a leggere

E t’amo

Cristina Piga Se sei vittima di violenza psicologica, fisica o sessuale, chiama il 1522, è gratuito, attivo h24.

Continua a leggere

Quella sottile linea nera

Tra sinapsi e slanci creativi s’insinua l’immagine di un uomo che sorride timidamente. Tiene le mani in tasca, gioca con il filtro per tabacco, mangiucchiato dal tempo. Nervoso si passa le dita tra i capelli rossi, ispidi, disordinati. Accende una sigaretta, tiene il ritmo a tempo di orologio. Aspetta che lei esca. Minuta, dai capelli […]

Continua a leggere

Morto ammazzato

Frequentavo l’ultimo anno di liceo, quando scrissi questo breve racconto. Non ricordo esattamente il giorno, ma so per certo che fosse notte. Ci sarebbero tanti dettagli da correggere, ne sono consapevole, ma in questa prima occasione vorrei proporvi il testo nella sua stesura originale, un flusso di coscienza frutto di cene cui ho assistito, che […]

Continua a leggere