E finisce in gloria

Suggerimento: leggetelo come se non aveste fiato in gola. Mi è sembrato l’unico modo di dargli un senso. Siamo qui, vivi, in Paesi diversi, culture diverse, menti diverse, nasi, occhi, unghie, mani fatte di carne, muco, lacrime, pugni stretti, pazienza… vittoria. Siamo qui, vivi a raccontarci delle nostre vite disastrate, di quanto tutto questo vivere […]

Continua a leggere

La partenza, flusso di coscienza isterico

Tra poco meno di un mese inizierà il mio diciottesimo anno di studi. Vista così, sembra un’impresa epica, eppure, ancora oggi, non mi sento competente per una vera professione, sento ancora forte la necessità di specializzarmi in un’area sempre più specifica. Certo, diciotto anni passati a stare ricurva, seduta alla scrivania, non sono pochi e […]

Continua a leggere