Tramonti zuccherati

Care pigne, Scattai queste foto alcuni anni fa, in quel di Sardegna e quella grande roccia bianca che vedete emergere fiera dalle acque si chiama Pan di Zucchero. Si trova sulla costa iglesiente, a sud-ovest dell’isola ed è alta 133 metri, il faraglione più alto del Mar Mediterraneo. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare […]

Continua a leggere

I colori dell’insonnia

Conobbi la fotografia a 7 anni. Iniziai con la vecchia Fujifilm analogica che rubavo a mio padre, immortalando nuraghi, pozzi sacri, dolmen e natura incontaminata durante le gite con la classe. Portavo poche cose con me, degli snack, dell’acqua e l’immancabile Fujifilm, ancora funzionante, che tenevo rigorosamente attorno al collo. Scattavo foto alle tholos, alle […]

Continua a leggere

Febbre da Giappone

Care pigne, Febbre da Giappone. Così la chiama un caro amico conosciuto nella terra del Sol Levante. Quando me ne parlò, di fronte a un bicchiere di umeshu* ghiacciato, pensai fosse una di quelle affermazioni che si fanno per riempire gli spazi vuoti tra una conversazione e l’altra, e mai avrei immaginato che avrei ricordato […]

Continua a leggere

Nara e il Buddhismo

Alcune curiosità sul Buddhismo Zen giapponese e l’imponente tempio buddhista Tōdai-ji, dimora del Daibutsu, la statua in bronzo fuso più grande al mondo, raffigurante il Buddha.

Continua a leggere

Rotolando Verso Ovest

Attenzione, segue post sgrammaticato. Milano. Mezzanotte e mezza. Insonnia, jet lag, nostalgia canaglia, reverse culture shock, chiamiamolo come vogliamo, il risultato resta lo stesso. Mezzanotte e mezzo dell’ormai 22 luglio 2020 e questo mi sembra davvero l’unico momento “libero” da dedicare alle pigne che rotolano. Nel frattempo, mi dedico anima e corpo al giornale con […]

Continua a leggere

Pink is in the air

Vi lascio questo scatto di ieri sera, tra pensieri, paragrafi della tesi e rondinelle chiassose. Una serata malinconica, addolcita da quella punta dorata in cima al cumulo. Oggi pochi pensieri, solo tanta tesi, meditazione e un tramonto che inizia a impreziosire tutta la città. Qui in alta qualità (si aprirà una nuova scheda). C.

Continua a leggere

A quarantine view

I dodici metri quadri di “appartamento” in cui vivo da quasi 7 mesi non fermano il mio Tamron 18-200, che si spinge fino ad Osaka, sull’orizzonte. Qui in Giappone non è costituzionalmente legittimo attuare un “lockdown” completo, sebbene molti negozi siano chiusi e si inizia ad attivare lo smart working, ma, più in generale, vedo […]

Continua a leggere